Radici
klein•wenner è nato dalla fusione di due studi legali indipendenti, partner di lunga data: KGA Avocats e Wenner.

Théo Klein e Wolfgang Wenner: due personalità lungimiranti e dal grande carisma

Oltre alla condivisione di valori, KGA Avocats e Wenner sono accomunati dall’impronta profonda che i loro fondatori hanno lasciato all’interno dei rispettivi team.

Fondatore di KGA, Théo Klein ha prestato giuramento nel 1945 e ha esercitato come avvocato al Foro di Parigi e poi al Foro d’Israele. Figura di spicco dell’Ordine degli avvocati e della società civile, nonché membro di varie istituzioni come il CRIF (Conseil représentatif des institutions juives de France), che ha presieduto dal 1983 al 1989, oltre che difensore della laicità e fautore del dialogo e dell’attivismo, Théo Klein si è stabilito al 44 avenue des Champs-Elysées nel 1973. Nel 1978, Théo Klein si è associato con altri avvocati d’affari e consulenti, dando vita a Klein & Associés. In seguito alla fusione con lo studio britannico Theodore Goddard, nel 1993 nacque Klein Goddard Associés. Tale fusione ha rafforzato il taglio internazionale dello studio, poi divenuto KGA.

Nel 1963, l’avvocato tedesco Wolfgang Wenner ha fondato Wenner, uno tra i primi studi legali franco-tedeschi a Parigi. Convinto europeista ante litteram, Wolfgang Wenner scelse Parigi, luogo ideale in quanto crocevia degli scambi e degli interessi economici di tutta Europa, nonché sede di numerose istituzioni internazionali. Nel contesto economico dell’epoca, Wolfgang Wenner capì infatti che molte imprese tedesche avevano bisogno di supporto nello sviluppo della propria attività in Francia e, al contempo, che numerose aziende francesi mostravano un crescente interesse per i mercati europei, necessitando quindi di un accompagnamento specializzato e senza barriere linguistiche.

Una visione internazionale comune ai due fondatori

Accomunati da un passato a volte complesso e doloroso ma anche da una forte lungimiranza, i due fondatori sono stati precursori della riconciliazione franco-tedesca, della costruzione europea e dell’internazionalizzazione. Non è quindi un caso se le due realtà da loro fondate si siano da subito caratterizzate per una dimensione fortemente cosmopolita e abbiano costantemente volto lo sguardo al di là dei confini francesi.

Lo studio Klein, sotto le sue varie denominazioni, ha prestato, fin dall’inizio, una particolare attenzione all’apertura verso i mercati esteri, affermando progressivamente la propria presenza in Israele, in Africa e in tutto il bacino del Mediterraneo e divenendo punto di riferimento in vari Paesi del continente africano.

Fin dalla creazione del suo studio, Wolfgang Wenner ha collaborato a stretto contatto con avvocati di tutta Europa, in particolare con colleghi italiani, britannici, cechi e francesi, accompagnando le aziende nel contesto della crescente interazione economica che ha caratterizzato l’Europa nella seconda metà del Novecento. Inoltre, ha partepato, al fianco di stimati colleghi europei, alla redazione di contributi pubblicati sulla storica rivista “Droits & Affaires”, dedicata al diritto e al business in Europa.

L’Europa non è pertanto una semplice convinzione, ma parte integrante del DNA di Wenner.

Un approccio incentrato sul cliente

Théo Klein, pioniere di una concezione moderna dell’esercizio della professione forense, ha presto intuito la necessità di comprendere in concreto l’attività economica dei clienti, prerequisito divenuto indispensabile per capirne le esigenze, e obiettivo perseguito anche recandosi personalmente presso le strutture dei propri clienti.

In poco tempo, è riuscito a posizionare il suo studio nella cerchia nascente del settore degli studi legali d’affari, divenendo punto di riferimento di grandi imprenditori industriali, e segnatamente nel settore della comunicazione (Jean-Luc Lagardère, Sylvain Floirat), in quello della finanza (Edmond de Rothschild), nonché del turismo (Gilbert Trigano). Lo studio Klein ha coltivato con ciascun cliente un rapporto di fiducia e collaborazione nel lungo termine e continua ad accompagnare i propri clienti in tutte le fasi della loro attività.

Precursore delle nuove frontiere del diritto, lo studio Klein ha sempre saputo anticipare le esigenze dei clienti dettate dalle evoluzioni del mercato. Già dagli anni ‘90 ha intuito le implicazioni giuridiche delle innovazioni del settore pubblico dell’economia, ha contribuito all’affermarsi del diritto dello sport a livello professionistico nonché, più di recente, allo sviluppo del diritto della protezione dei dati personali. Lo studio, sotto la direzione di François Klein assunta a partire dagli anni 2000, non ha mai arrestato il suo slancio verso l’innovazione, circondandosi inoltre di team di specialisti riconosciuti per il loro approccio all’avanguardia, sempre all’ascolto delle esigenze dei clienti.

Sin dalla sua fondazione, anche lo studio Wenner ha adottato un approccio profondamente incentrato sul cliente.

Wolfgang Wenner era infatti persuaso che, nello sviluppo della loro attività in Francia, gli imprenditori stranieri non ricercassero solo una consulenza legale, ma un vero e proprio partner in cui riporre la propria fiducia e che sapesse guidarli nelle peculiarità del mercato francese. Il successo di questo approccio è dimostrato dal fatto che la maggior parte dei clienti storici dello studio Wenner – grandi gruppi e piccole e medie imprese, anche a dimensione familiare, principalmente attive nel settore industriale – restano tutt’oggi fedeli allo Studio.

Dagli anni ’90, Wenner ha sviluppato una particolare attenzione per le imprese italiane e ne ha intuito il crescente interesse per il mercato francese. In quest’ottica, lo studio ha investito in collaborazioni con diversi professionisti italiani, ed in seguito nella creazione di un vero e proprio Italian Desk, punto di riferimento di imprese e investitori italiani per lo sviluppo delle loro attività in Francia.

Tra tali attività, certamente la moda e il lusso rappresentano un settore chiave dell’attività di consulenza ai clienti italiani e francesi dello studio. Negli anni, Wenner è diventato infatti punto di riferimento non solo di grandi gruppi del lusso, ma anche di brand di nicchia, a cui offre un accompagnamento su misura, senza barriere linguistiche.

La clientela internazionale è sempre stata una risorsa per lo studio Wenner. Il crescente interesse di investitori stranieri per settori già ben sviluppati all’estero, ma ancora ai primordi in Francia, quali ad esempio le energie rinnovabili negli anni 2000, ha spinto Wenner ad approcciare materie sempre nuove e a sviluppare un’expertise mirata in tali ambiti giuridici.